20/07/10

Campionati Italiani Assoluti Dh Abetone
















Il team 100one Slopestyle Nimis club Dh ha partecipato il 17 e 18 luglio al Campionato Italiano Assoluto di downhill che si è svolto all'Abetone gravity park in una pista assai bucata e molto tecnica, completamente asciutta e quindi polverosa e ricca di pietre, i riders presenti hanno dovuto studiare per bene le linee da tenere per realizzare il tempo migliore.
Supportati da Luca Gremese e Max Noacco, gli atleti Davide Don, Michele Scheriau e Sabrina Zoz si sono impegnati per 2 giorni in numerose prove di percorso, una manche di qualifica mostrando tempi vicini al podio e la manche finale dove però solo Sabrina porta a casa la medaglia di bronzo nella categoria Master Woman, ed essendo alla seconda gara nella sua carriera dimostra talento a non finire, il Pistino insegna ;)

Qui le classifiche!

e qui un pò di foto...

15/07/10

In paradiso e ritorno











Tutte le foto

Les Gets (dal 3 al 10 luglio 2010)

Svegliarsi la mattina e avere la possibilità di scegliere da quale pista scendere, una è proprio di fronte al nostro appartamento e dalla terrazza si vedono benissimo le curve spondatissime che scendono dalla Chavanne.

Si sale in seggiovia e si arriva in cima…si parte, serie di curve velocissime e qualche panettone giusto per scaldare i muscoli e poi giù velocissimi…ma ci sono degli incroci e le varianti sono infinite, la blu la rossa la nera, il Canyon, le Dh e Freeride nel bosco, il Junp park anche questo suddiviso in vari colori che rappresentano il grado di difficoltà, e più si scende e più le piste continuano a diramarsi, e non basta un giorno per provarle tutte.

I cartelli indicano la trasferta per Morzine famosa pista Dh, e sulla montagna di fronte Mt Chery con la rossa divertentissima, tutta salti e curve e la nuova nera ripidisssssima…..i dolori muscolari e i calli alle mani, pausa crepes con cioccolato e crema chantilly e panachè e via di nuovo per arrivare a casa sfiniti e pianificare subito l’uscita del giorno dopo.

Chatèl con un numero infinito di piste, 4 nere, la serpentine, infinite linee north shore da facili a molto tecniche, jump parks, la pista Monster park di slopestyle (paurosa), drops nei boschi, road gap, river gap, la nuovissima e fantastica Black shore, affascinante e paurosa….poi la Svizzera con Les Crosets e Champery, e tutto senza toccar macchina….tutto su con gli impianti e giù con la bicicletta attraversando Avoriaz, città turistica costruita sul pendio di roccia da cui si scende da ogni lato per raggiungere qualsiasi località tramite piste tecniche o forestali velocissime.

La sera tutti attorno al tavolo per la cena e per raccontarsela, restano poche forze per uscire a bere qualcosa, ma una birra in compagnia al bar o a casa davanti ad un video freeride ci sta tutta per addormentarsi sul divano e poi strisciarsi fino a letto per risvegliarsi in paradiso.


Facce nuove

Sarà Facebook o sarà che il mondo del freeride sta crescendo sempre di più?

…e sempre di più in Pistino si vedono facce nuove di riders che spakkano in discesa vincendo le gare DH, facce nuove di riders che volano altissimi sui doppi esibendo numeri da best trick, facce nuove di riders che in qualche settimana imparano ad usare le loro bikes a regola d’arte, facce nuove di riders piccolissimi di 10 anni ma anche di oltre 50, e ragazze che affascinate da questi voli da un cumulo di terra all’altro si lanciano a capofitto in questo mondo fatto di biciclette super tecnologiche, discese in mezzo ai boschi e in posti bellissimi, bikeparks da sballo, feste e raduni, ma soprattutto facce di persone con una stessa passione, facce che si vedono sempre volentieri, belle facce.

Il raduno in Pistino non è un contest, ma è un ritrovo che ci mette a confronto, un confronto con noi stessi, un confronto positivo….

Ed ora ci prepariamo per la primavera!.

Ci si vede in pista!!!